albo tribunale o iscrizione alla Camera di commercio?

Inviata da Enrica. 21 nov 2017 1 Risposta

Perché a Como mi hanno detto che essendo iscritta solo alla camera di commercio Non posso più asseverare?
Altri tribunali accettano, anzi nel verbale sono previste entrambe le possibilità?
Tribunale che vai disposizioni che trovi...

Miglior risposta

Enrica, Le dò il mio parere.
Nessuna normativa prevede che per giurare una traduzione serva un qualsiasi titolo, nè iscrizione alla Camera di Commercio nè iscrizione all'Albo del Tribunale.
Nonostante ciò i Cancellieri che si succedono nei competenti Uffici dei Tribunali si inventano, ognuno per conto proprio e diversamente l'uno dall'altro, e senza alcun provvedimento alla base, che bisogna essere iscritti ad un Albo (Camera di Commercio o Tribunale, con apposita dichiarazione da sottoscrivere al momento del giuramento) o, come nel Suo caso, che bisogna essere iscritti al solo Albo del Tribunale.
Ultimamente è anche venuto fuori che per il giuramento sono indispensabili gli originali o,in mancanza, copie conformi dei Documenti , rifiutando l'asseverazione in caso di giuramento su fotocopie.
E' risultato inutile in questo caso far presente che il traduttore assevera la conformità della traduzione al documento presentato e che nè il cancelliere nè il traduttore confermino con l'asseverazione la veridicità del Documento d'origine presentato unitamente al testo tradotto.
Ho pertanto presunto che questo può essere un sistema per ridurre il traffico dei traduttori presso gli uffici competenti del Tribunale per ridurne l'impegno lavorativo.
Se le associazioni di categoria si muovessero, e anche rapidamente, probabilmente si riuscirebbe ad avere una direttiva chiara, se non una normativa, identica per tutti sul territorio nazionale.
Se qualche collega ha esperienze o documentazione in merito lo faccia velocemente sapere.
Cordiali Saluti
Saverio Mastropasqua
Teletraduciamo

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Domande simili:

Vedi tutte le domande