Documenti e traduzioni in un unico atto?

Inviata da Pier. 14 apr 2014 22 Risposte

Salve, qualche giorno fa ho fatto tradurre alcuni documenti da un traduttore presso il tribunale della mia città. Le traduzioni sono state normalmente giurate innanzi al cancelliere. Dopodichè ho portato il fascicolo in procura per la cosiddetta apostilla, e il procuratore mi ha messo una pulce nell'orecchio; mi ha detto che, secondo lui, il cancelliere ha sbagliato mettendo tutti i documenti e le relative traduzioni in un unico atto. In altre parole il fascicolo è composto da: casellario giudiziale, carichi pendenti, certificato di laurea + relative traduzioni +1 solo verbale di asseverazione (con marca da bollo da 16) per tutti e 3 i documenti, mentre secondo il procuratore ogni documento avrebbe dovuto avere la sua traduzione e il suo verbale (3 atti separati). A questo punto vorrei chiedere se, secondo voi, ha ragione il procuratore o se il cancelliere ha fatto bene il suo lavoro. Spero di essere stato chiaro, vi ringrazio per le risposte.

Argomenti simili

22 Risposte

  • Miglior risposta

    Buongiorno Pier,
    Dipende dall’uso che si fa di documenti:
    - se devono essere presentati ad un unico Ente, allora si potrebbe asseverare ed apostillare tutti i documenti in un unico atto con un verbale di giuramento ed un’apostille;
    però, in questo caso, sempre, prima di procedere all’asseverazione, si deve informarsi all’ufficio di accettazione se i documenti legalizzati in un unico atto saranno accettati o si deve fare l’asseverazione e legalizzazione separatamente.
    Il vantaggio: unendo tutti i documenti in un unico atto si risparmia sulle marche da bollo.

    Cordiali saluti,
    Inessa Tereshchenko
    WorldTranslate® - Traduzioni giurate

    Pubblicato il 21 Aprile 2014

    Logo WorldTranslate® – Traduzioni giurate e Legalizzazione

    21 Risposte

    123 Valutazioni positive

Che cosa vuoi sapere?

Le aziende di Traduzioni risponderanno alle tue domande.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri sia la tua domanda?
    Puoi aggiungere un'immagine che ti aiuta a far capire meglio la tua domanda
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 1550 Aziende a tua disposizione
    • 450 Domande inviate
    • 1050 Risposte inviate
    • Ogni documento deve avere la sua traduzione e il suo verbale, quindi tre atti separati e anche 3 marche da bollo da €16 e 3 marche da bollo da €3,84.

      Saluti

      Pubblicato il 14 Gennaio 2016

      Logo Studio Traduzioni di Daniela Anghel
      Studio Traduzioni di Daniela Anghel Treviso

      1 Risposta

    • Aveva proprio ragione il procuratore, ogni documento avrebbe dovuto avere la sua traduzione e il suo verbale (3 atti separati) e 3 marche da bollo da 16 euro
      Distinti saluti
      Bea

      Pubblicato il 10 Febbraio 2015

      Logo TRADUZIONI ROMA

      6 Risposte

      2 Valutazioni positive

    • Buonasera, vorrei chiedere ai colleghi che sostengono che per la legge italiana ogni documento dev'essere asseverato separatamente se è possibile avere gli estremi di tale legge. Non sto trovando il riferimento normativo e sono molto interessata invece alla lettura di quel testo.
      Anche a me è capitato di asseverare congiuntamente più documenti e nessuno mi ha mai fatto problemi. Mi sono sempre raccomandata con i vari clienti di chiedere prima al destinatario dei loro documenti ma, una volta appurato che per il referente ricevere un unico plico andava bene, non mi sono posta ulteriori scrupoli avendo sempre avuto davanti funzionari di tribunale che non mi hanno mai fatto obiezioni di sorta.

      Ora invece leggo che la legge italiana non lo consente, vorrei quindi chiarire il punto il più possibile, per i miei futuri clienti.

      Grazie in anticipo a chi vorrà rispondermi.

      Pubblicato il 08 Gennaio 2015

      Anonimo
    • Buongiorno

      L'asseverazione dei documenti in un unico plico o in plichi separati dipende dall'uso finale cui è destinata la documentazione tradotta.
      Se i documenti vanno ad un'unica autorità di norma va bene anche un plico unico. Solitamente, la società di traduzioni che eroga il servizio chiede al cliente di spiegare le proprie esigenze per consigliarlo al meglio, invitandolo nel caso a richiedere ulteriori informazioni all'autorità in questione.
      Cordiali saluti

      INTERBRIAN SNC

      Pubblicato il 22 Aprile 2014

      Maria Grazia Malberti
    • dipende dalla sua richiesta, cioè da quello che lei ha chiesto al traduttore... Sia il cancelliere sia il traduttore non avrebbero avuto problemi ad asseverare 3 o più documenti. Adesso non bisogna fasciarsi la testa prima di rompersela. Se i documenti dovranno essere presentanti, tutti insieme, in un solo ufficio, non ci sono problemi, altrimenti bisognerebbe rifare il giuramento dei doc. separatamente (il cancelliere può apporre il suo timbro e una nota per 'salvare' la marca da bollo).

      Pubblicato il 21 Aprile 2014

      A.T.I.T.
    • dipende dalla sua richiesta, cioè da quello che lei ha chiesto al traduttore... Sia il cancelliere sia il traduttore non avrebbero avuto problemi ad asseverare 3 o più documenti. Adesso non bisogna fasciarsi la testa prima di rompersela. Se i documenti dovranno essere presentanti, tutti insieme, in un solo ufficio, non ci sono problemi, altrimenti bisognerebbe rifare il giuramento dei doc. separatamente (il cancelliere può apporre il suo timbro e una nota per 'salvare' la marca da bollo).

      Pubblicato il 21 Aprile 2014

      Anonimo
    • Buongiorno.
      La ringraziamo per averci contattato.
      Il procuratore ha perfettamente ragione.
      Per la legge italiana, OGNI documento deve essere asseverato separatamente.
      Le confermiamo quindi che bisogna procedere a 3 asseverazioni separate.
      A nostro giudizio la cancelleria del tribunale a cui lei si è rivolto ha commesso un notevole errore.
      Siamo a sua disposizione per qualsiasi esigenza.

      Cordiali saluti.

      Claudio Pancotto
      CAESAR SRL

      Pubblicato il 21 Aprile 2014

      Anonimo
    • In questo caso, come in molti altri, ci si chiede spesso il motivo di utilizzare un traduttore oppure una impresa di traduzioni. La risposta è semplice: l'impresa si traduzioni, se professionale e con referenze comprovabili, avendo a disposizione una casistica ed un flusso di lavoro notevolmente più grande, garantisce oltre al lavoro ben fatto, anche una giusta consulenza in materia, soprattutto in questa tipologia di questioni burocratiche-amministrative. Quindi si risparmia tempo, denaro e si raggiunge lo scopo per cui si necessità il servizio. Diffidate dalle offerte troppo convenienti e da traduttori e studi di traduzione improvvisati!

      Pubblicato il 19 Aprile 2014

      Logo Verto Group Srl
      Verto Group Srl Roma

      17 Risposte

      106 Valutazioni positive

    • Il traduttore ha tradotto dei documenti indipendenti l'uno dall'altra. Lo sappiamo che i costi delle asseverazioni sono alti in Italia, ma la furbizia può costarvi caro all'estero perché gli atti prodotti separati l'uno dall'altro devono essere legalizzati, tradotti e le traduzioni asseverate e legalizzate altrettanto indipendentemente l'una dall'altra. Molti vanno nel paese di destinazione e pagano altri traduttori per recuperare documenti già tradotti, asseverati e fascicolati come nel suo caso... Ormai e fatta. Speri che il futuro datore di lavoro, albo,ordine professionale, scuola ecc. non sia più pignolo/a di quanto non lo sono già le autorità che rilasciano visti di ingresso per lavoro o permessi di soggiorno.

      Pubblicato il 16 Aprile 2014

      Logo Dott.ssa Andreea Olteanu

      3 Risposte

    • Buon giorno,
      a dire il vero è il traduttore stesso che avrebbe dovuto proporle di suddividere i 3 atti. Così da preparare poi 3 verbali di asseverazione.
      In realtà facendo così vi siete risparmiati 32 euro di marche da bollo, ma in questo modo i documenti restano assolutamente uniti tra loro e non sono utilizzabili separatamente.
      Questo rappresenta uno svantaggio.
      Noi, come Agenzia, avremmo preferito separare i documenti; anche perché, tra l'altro, si tratta di documenti diversi tra loro per attinenza.
      Cordialità
      BusinessCenter sas

      Pubblicato il 16 Aprile 2014

      Logo BUSINESS CENTER

      48 Risposte

      6 Valutazioni positive

    • Buongiorno,
      dipende sempre da chi riceverà i documenti. In generale, a me è capitato di asseverare documenti in un unico fascicolo o separati.
      Che io sappia, non esiste una norma certa di riferimento.
      Cordiali saluti,
      Natalia Bertelli

      Pubblicato il 16 Aprile 2014

      Logo Traduzioni Giurate Bertelli Rovigo

      28 Risposte

      7 Valutazioni positive

    • Salve in realta' ...dipende un po' dalle procure dove si va a giurare.... a me come traduttrice sono capitati i 2 casi. Ma di regola il secondo caso e' vero quando si ha molti documenti da asseverare. Per lei in fin dei conti si trattava di 4 p.
      le hanno fatto riparmiare

      Pubblicato il 16 Aprile 2014

      Anonimo
    • A parere mio, trattandosi di documenti diversi, sarebbe stato necessario fare piu' atti, al limite insime casellario giudiziario e carichi pendenti
      Emmebi sas

      Pubblicato il 16 Aprile 2014

      Anonimo
    • Secondo me il Procuratore sbaglia, sono le autorità del paese dove vanno i documenti she devono dire se vanno separati o no.

      Pubblicato il 16 Aprile 2014

      Logo Aldo Baldovin

      15 Risposte

      2 Valutazioni positive

    • L'apostille puo' essere unica (unico fascicolo) se i documenti vanno ad un ente che non richiede scorpori di documenti.

      Pubblicato il 16 Aprile 2014

      Logo Studio Traduzioni e Legalizzazioni Silva

      7 Risposte

      2 Valutazioni positive

    • personalmente, quando i documenti erano destinati allo stesso ente, li ho sempre messi in un unico atto, come ha fatto il suo traduttore. viceversa, se i documenti avevano destinatari diversi, per forza di cose ho dovuto separarli. spero di essere stata utile.

      Pubblicato il 16 Aprile 2014

      valeria
    • Gent.mo Pier,
      il fatto di asseverare un unico plico o di asseverare ciascun documento non dipende tanto dal cancelliere, quanto piuttosto dall'uso che deve essere fatto di tale documentazione.
      Ad esempio, se i documenti che lei elenca vanno consegnati a un'unica entità, allora potrebbe andar bene la modalità del plico unico. Qualora, invece, tali documenti dovessero essere presentati ad entità differenti o a diversi uffici, è necessario un giuramento per ciascun documento.
      La scelta della modalità più idonea, però, va fatta in base alle esigenze del cliente e il traduttore o l'azienda che si è occupata del servizio avrebbe dovuto verificare con lei la destinazione d'uso dei documenti per fornirle una consulenza completa.

      Mi faccia sapere se le occorre altro.

      Verto Group Srl

      Pubblicato il 16 Aprile 2014

      Logo Verto Group Srl
      Verto Group Srl Roma

      17 Risposte

      106 Valutazioni positive

    • Salve,

      secondo la mia esperienza si possono asseverare più atti con un unico verbale di asseverazione (cioè con un'unica asseverazione) A CONDIZIONE CHE L'INTESTATARIO DI TALI ATTI SIA LA STESSA PERSONA.
      (Ciò consente di risparmiare sull'acquisto delle marche da bollo).

      Spero che questa informazione potrà esserLe utile.

      Cordialmente

      Paola Tosato

      ------------------------------------------------------------

      Dott.ssa Paola Tosato

      Professional Language Services

      Legal and Technical
      Translating and Interpreting

      RUSSIAN - ENGLISH - ITALIAN

      EUROPEAN AND EXTRAEUROPEAN LANGUAGES
      ON REQUEST

      Language Tutoring
      Language Research and Consulting

      Mantua, Italy

      Pubblicato il 16 Aprile 2014

      Paola Tosato
    • Salve,

      secondo la mia esperienza si possono asseverare più atti con un'unico verbale di asseverazione SE L'INTESTATARIO DI TALI ATTI E' SEMPRE LA STESSA PERSONA.
      (Questo consente di risparmiare sulle marche da bollo).

      Spero che questa informazione possa esserLe utile.

      Cordialmente

      Paola Tosato

      ------------------------------------------------------------

      Dott.ssa Paola Tosato

      Professional Language Services

      Legal and Technical
      Translating and Interpreting

      RUSSIAN - ENGLISH - ITALIAN

      EUROPEAN AND EXTRAEUROPEAN LANGUAGES
      ON REQUEST

      Language Tutoring
      Language Research and Consulting

      Mantua, Italy

      Pubblicato il 16 Aprile 2014

      Anonimo
    • Ha ragione il procuratore: ci vogliono 3 atti con i corrispettivi verbali di giuramento separati e 3 marche da bollo per ogni pagina di facciata. Il cancelliere ha sbagliato. Sarebbe troppo bello poter unire tutto un mucchio dei documenti in un unico atto e piazzare 1 marca da bollo ogni 4 pagine.

      Pubblicato il 16 Aprile 2014

      Logo Servizi d'interpretariato e traduzioni in LINGUA RUSSA

      11 Risposte

      3 Valutazioni positive

    • Secondo me, il procuratore non deve entrare in questo, sono le autorità del paese di destinazione del documento, che dovrebbero dire se necessario i documenti separati o no. Per quello prima di fare la traduzione si deve domandare. Di solito io sempre chiedo al cliente se lo sa o se ha fatto la domanda.

      Pubblicato il 16 Aprile 2014

      Anonimo