Traduzioni giurate c'è bisogno di una titolazione?

Inviata da Pier. 10 mar 2014 21 Risposte

Per effettuare una traduzione giurata è per forza necessario ingaggiare un traduttore con un determinato titolo? In tribunale mi hanno detto che i documenti posso tradurli anche io (che non ho nessun titolo in merito) e giurare davanti al cancelliere. E' vero? Grazie mille per la risposta.

21 Risposte

  • Miglior risposta

    Salve PierPaolo,
    Si, è vero.

    Disposizioni d'ufficio per le traduzioni giurate del Tribunale di Milano:
    Chiunque ne abbia la competenza e sia maggiorenne puo' giurare una perizia/traduzione stragiudiziale davanti a un cancelliere o a un notaio, senza che sussistano preclusioni in riferimento al luogo di residenza del perito/traduttore, ne' all'eventuale luogo di iscrizione all'albo professionale.

    Ma deve stare attento alle restrizioni posti dall’Ufficio dove deve presentare la traduzione/perizia fatta. Molto spesso va sottolineato (espressamente richiesto) l’obbligo di effettuare la traduzione da un traduttore giurato iscritto all’Albo presso il Tribunale.

    Cordiali saluti,
    Inessa Tereshchenko
    WorldTranslate® - Traduzioni giurate

    Pubblicato il 17 Marzo 2014

    Logo WorldTranslate® – Traduzioni giurate e Legalizzazione

    21 Risposte

    123 Valutazioni positive

Che cosa vuoi sapere?

Le aziende di Traduzioni risponderanno alle tue domande.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri sia la tua domanda?
    Puoi aggiungere un'immagine che ti aiuta a far capire meglio la tua domanda
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 1550 Aziende a tua disposizione
    • 450 Domande inviate
    • 1050 Risposte inviate
    • la traduzione giurata la puo fare chiunque e in grado di prendersi le proprie responsabilità penali e civili, il resto e tutto burocrazia dalla parte dei traduttori.IL Presidente del Tribunale nella mia citta a confermato questo .Non esiste l'albo dei traduttori in Italia .basta soltanto l'iscrizione alla Camera di Commercio per essere autorizzato con i requisiti specifici .laurea,corsi linguistici... avv.ssa Valeria

      Pubblicato il 27 Marzo 2014

      Anonimo
    • Bisogna sempre tener presente che chi firma si assume implicitamente una responsabilità, in questo caso del corretto trasferimento dei dati attraverso la traduzione, per cui mi rivilgerei a professionisti con esperienza, che oltre tradurre verificano la correttezza e la coerenza dei dati. A questo proposito vorrei sfatare un falso mito: è più importante che l'azienda sia certificata UNI EN 15038 (qualità traduzioni) ed in possesso di referenze scritte realmente comprovabili in quello specifico settore/campo, piuttosto che iscritta all'Albo del tribunale che di pe sé non significa nulla, in quanto il tribunale NON effettua nessun test di ingresso per tale albo e quindi NON effettua nessuna verifica QUALITATIVA in tal senso. Poi si può sempre chiedere, a chi ha tradotto, di giurare la traduzione in tribunale, e questo aumenta l'efficacia legale dell'assunzione di responsabilità. A nostro giudizio è anche molto importante che l'azienda/studio di traduzione abbia un'assicurazione per la Responsabilità Civile; anche quest'ultimo argomento è molto importante in quanto evidenzia la professionalità o meno del fornitore linguistico.

      Naturalmente noi abbiamo tutte le caratteristiche enunciate: Certificazione di Qualità (ISO 9001), Certificazione specifica per Traduzioni (UNI EN 15038), Assicurazione RC Professionale Internazionale, Referenze Linguistiche Scritte da parte di Enti Governativi, Ambasciate e Multinazionali, realmente Comprovabili; infine possiamo giurare qualsiasi docum

      Leggi tutto

      Pubblicato il 22 Marzo 2014

      Logo Verto Group Srl
      Verto Group Srl Roma

      17 Risposte

      106 Valutazioni positive

    • Salve, in realtà la risposta che le hanno dato è solo parzialmente vera, nel senso che non serve un traduttore giurato ma la traduzione e il giuramento non possono essere fatti dal diretto interessato per ovvi motivi di possibili "conflitti di interesse". Spero di averle dato la risposta che desiderava e rimaniamo a disposizione qualora volesse un preventivo di spesa senza impegno, per il quale abbiamo necessità di visionare il testo. Saluti, Stefania

      Pubblicato il 19 Marzo 2014

      Logo Action Line

      4 Risposte

      1 Valutazione positiva

    • Salve, in tribunale le hanno dato una risposta vera solo parzialmente, nel senso che il traduttore non deve essere registrato in alcun albo, ma la traduzione e il giuramento non possono essere fatti dal diretto interessato causa ovvi potenziali "conflitti di interesse".

      Pubblicato il 19 Marzo 2014

      Anonimo
    • Salve, in realtà in tribunale le hanno detto una cosa vera solo parzialmente, nel senso che il traduttore che giura la traduzione non deve avere un titolo specifico ma la traduzione non può essere fatta e giurata dal diretto interessato ma deve essere fatta e giurata da un'altra persona

      Pubblicato il 19 Marzo 2014

      Anonimo
    • Si se si traducono atti ufficiali. Tanti le hanno risposto che serve un traduttore iscritto all'Albo CCIAA (Camera di Commercio), ma le diro' che alcune istituzioni (quando si tratta di certificati di stato civile o atti con valore legale) accettano solo i traduttori autorizzati dai Tribunali (per esempio, nella mia citta', l'Anagrafe accetta le traduzioni di certificati di nascita o di sentenze di divorzio-per cambiare il cognome- ecc, solo se giurate da un traduttore iscritto all'Albo del Tribunale). Una cosa e' giurare la traduzione di una lettera personale, altro conto e' la padronanza del linguaggio giuridico. Infatti, per essere iscritti all'Albo del Tribunale, i requisiti sono diversi da quelli che servono per l'iscrizione alla Camera di Commercio (il Tribunale pretende, aggiungerei per fortuna, un titolo di laurea italiana in Facolta' equivalente alla Giurisprudenza). Inoltre, una persona non puo' asseverare i propri documenti (per esempio, io che sono Traduttore Autorizzato dal Tribunale, posso tradurre e legalizzare la traduzione di qualsiasi documento ufficiale, ma non del mio certificato di nascita o altro atto personale). Infine, il titolo di Traduttore giurato se lo puo' assumere chiunque giura assumendosi la responsabilita penale del elaborato, pero' il titolo di Traduttore Autorizzato sottintende l'autorizzazione del Tribunale per traduzioni legali (invece quello che si ottiene dalla Camera di Commercio, ovvero "perito esperto lingue straniere" significa che

      Leggi tutto

      Pubblicato il 17 Marzo 2014

      Logo Ana-Maria Veres, freelance translator

      3 Risposte

      1 Valutazione positiva

    • In Italia non esistono traduttori giurati. Chinuque si assuma in tribunale la responsabilità della traduzione può giurare.

      Pubblicato il 17 Marzo 2014

      Logo Xtalk
      Xtalk Milano

      5 Risposte

    • Salve. Prodicamente e' neccesitario essete il traduttore giurato. In effetti e'possibile una traduzione effetuata da non professionista. Ma dovete rendere Iil conto nella assunzione della responsabilita' in caso di controllo del professionisti. La traduzione dovrebbe essere corretta in tutti effetti, altrementi non verra fatto assivirazione.

      Pubblicato il 13 Marzo 2014

      Anonimo
    • Le traduzioni giurate (asseverate) devono obbligatoriamente essere effectuate da un traduttore iscritto presso un tribunal altrimenti non avrebbero alcun valore legale. Il traduttore infatti assume la responsabilità della traduzione che viene quindi timbrata ed archiaviata. La traduzione che potrebbe fare Lei (o qualsiasi altro traduttore non iscritto all'albo dei periti) non avrebbe alcun valore sul piano giuridico (anche se correttamente effettuata e senza errori).

      Pubblicato il 12 Marzo 2014

      Logo YM LANGUAGE SERVICES

      3 Risposte

      1 Valutazione positiva

    • Buongiorno Pierpaolo,
      confermo, la traduzione può farla lei, ma l'asseverazione no.
      Poi, che il traduttore sia iscritto all'albo o meno dipende dal Tribunale di riferimento.
      Per qualsiasi altra informazione resto a disposizione.
      Natalia Bertelli

      Pubblicato il 12 Marzo 2014

      Logo Traduzioni Giurate Bertelli Rovigo

      28 Risposte

      7 Valutazioni positive

    • Buongiorno,
      a nostro parere quello che le è stato detto non è corretto in quanto il traduttore deve essere iscritto all'albo regionale per poter andare a giurare in Tribunale.
      Nel caso in cui avesse bisogno, noi effettuiamo traduzioni e interpretazioni con traduttori qualificati e con tale iscrizione.
      Cordiali saluti

      Pubblicato il 12 Marzo 2014

      Anonimo
    • In Italia purtroppo i traduttori non sono tutelati. E' possibile pertanto il fai da te, basta poi la marca da bollo e compilare i moduli presso il tribunale. Ma il fai da te comporta anche le relative responsabilità in fatto di errori, omissioni ecc.........

      Pubblicato il 12 Marzo 2014

      Gaia
    • E' vero. Ma si prende anche tutta le responsabilità di eventuali errori o simili. Saluti

      Pubblicato il 12 Marzo 2014

      Anonimo
    • Io vorrei sapere perche diversi funzionari del tribunale tra cui il cancelliere mi dicono che in italia la traduzione puo farla chiunque abbia compiuto 18 anni e si prenda la responsabilità di giurare davanti al cancelliere. Mi è stato inoltre detto che non esiste in italia alcun albo dei traduttori. Mentre i traduttori mi dicono il contrario.vi ringrazio per la risposta.

      Pubblicato il 12 Marzo 2014

      Anonimo
    • Le asseverazioni in Tribunale devono essere effettuate da traduttore iscritto almeno nell'elenco (non abbiamo un Albo) dei traduttori in CCIAA o che sia riconosciuto dal Tribunale. Questa è la regola. Se i Tribunali in varie parti d'Italia fanno delle eccezioni, non sapremmo che risposta darLe in quanto Agenzia con personale qualificato a tale attività.
      Buona giornata.
      Business center sas

      Pubblicato il 12 Marzo 2014

      Logo BUSINESS CENTER

      48 Risposte

      6 Valutazioni positive

    • certamente, perché è chi giura che si prende la responsabilità penale di ciò che ha tradotto. Pertanto risponde penalmente di eventuali errori di traduzione.

      Pubblicato il 12 Marzo 2014

      Language Data Bank
    • certo, perché è chi giura che si prende la responsabilità penale di ciò che ha tradotto! Ricordarsi che è responsabilità penale! E' capitato che una traduttrice (o tale si dichiarava) aveva frainteso "beni mobili" con i beni immobili" in una eredità: la cosa sarebbe cambiata molto per gli eredi......se non fossimo intervenuti noi con la correzione!

      Pubblicato il 12 Marzo 2014

      Anonimo
    • sì, bisogna essere iscritti all'albo dei periti del tribunale.

      Pubblicato il 12 Marzo 2014

      valeria
    • Le traduzione giurate (la asseverazione) si fanno con un traduttore iscritto al tribunale. La traduzione stessa la puo fare lei, ma la asseverazione no.

      Pubblicato il 12 Marzo 2014

      Logo Aldo Baldovin

      15 Risposte

      2 Valutazioni positive

    • C'è bisogno di un traduttore abilitato con relativa iscrizione all'albo.
      Il nostro studio dispone di traduttori iscritti e certificati per tutte le lingue.
      Ci contatti quando vuole.
      Saluti

      Pubblicato il 12 Marzo 2014

      Logo Studio Traduzioni e Legalizzazioni Silva

      7 Risposte

      2 Valutazioni positive